giovedì 20 febbraio 2014

Parto da me per camminare con te

Presentazione di: Parto da me per camminare con te

di Orietta Orru e Mohamed Mohatet

Sai Orietta, la tua tesi è un buon lavoro! Ma ciò che darebbe valore alle parole scritte è la vostra storia, il vostro vivere quotidiano. In una sola parola: il vostro amore!”. Queste le parole pronunciateci a Gubbio dal nostro amico Gianluca in un pomeriggio piovoso di inizio aprile, insieme ai venti euro simbolici dateci come segno e come aiuto per pubblicare questo piccolo lavoro.

PDFPreleva l'articolo in formato PDF

E allora dopo aver ascoltato il caro Gianluca, il caro Brunetto, il caro don Mirko, Don Gigino e altri cari amici eccoci qui a condividere, con chi vorrà, questo grande dono che è il nostro amore, con la speranza che dia forza a coloro che vivono una situazione come la nostra e che forse si sentono un po’ scoraggiati, visti i tempi. A dire il vero il passaggio dall’ascolto all’azione non è stato cosi immediato...
Ma veniamo a noi: chi siamo? Siamo Orietta e Mohamed, una sarda e un magrebino, chissà tra i due chi ha la testa più dura… è una sfida difficile, anzi difficilissima! Due mondi che hanno saputo abbracciarsi, o meglio, che cercano di tenersi abbracciarti nella quotidianità della vita fatta di raggi di sole, ma anche di nuvole. Spesso sono nuvole passeggere legate all’incapacità che ognuno di noi ha di accettare l’altro, così com’è nella sua autenticità. Altre volte si tratta di nuvole dense legate all’ambiente in cui si vive, talvolta diffidente nei confronti di tutto ciò che destabilizza la propria quiete.
In questo periodo della nostra vita siamo accolti da Lugo di Romagna. Il libro, come è stato ricordato in occasione del convegno a Lugo, dedicato alla dodicesima giornata ecumenica del dialogo “cristianoislamico”, è frutto del contributo economico e spirituale di amici e di persone convinte di quanto può essere importante la nostra testimonianza di vita.


I matrimoni misti sono testimoni e protagonisti di un mondo che cambia velocemente, ma che non necessariamente deve essere in conflitto con quello passato e allora bisogna arare insieme perché il seme dell’armonia e della condivisione possa attecchire e dare i suoi frutti. Inizialmente l’idea era di pubblicare la tesi sul dialogo fatta l’anno prima, intitolata: “Cristiani e Musulmani, un dialogo difficile ma necessario. Itinerari compiuti dal Concilio Vaticano II ad oggi”. L’obiettivo del lavoro era quello di dare, in semplicità, qualche informazione alle parrocchie e alle persone interessate sul percorso fatto dalla chiesa nel campo del dialogo, dal Concilio a oggi. In virtù del fatto che i matrimoni misti possono essere luogo di speranza per tutti, abbiamo pensato di metterci a nudo. E strada facendo abbiamo intrecciato frammenti di vita vissuta con lo studio fatto sui libri.
Desideriamo donare con semplicità ciò che siamo a chiunque lo desideri, sia per saperne di più o semplicemente per essere ascoltati, e qui ci riferiamo a coloro che si trovano a vivere l’affascinante avventura delle unioni miste. Questo piccolo dono sarà accompagnato da noi stessi, testimoni in carne e ossa. Il libro entra nella logica della gratuità attraverso la libera offerta per gustare le cose, anche se non si ha denaro a sufficienza e per questo motivo che non ha un prezzo. Il valore non è nel prezzo ma nella libera offerta. In questo modo desideriamo iniziare a rovesciare il falso mito che è il denaro, mettendo la fiducia al primo posto e il denaro al secondo. Questo libro aspira a esser testimone di una vita umana costruita nella sua vera dimensione comunitaria, di amore e condivisione che è possibile realizzare. Il circuito attraverso il quale il libro circolerà sarà quello delle relazioni: incontri di poche persone che si mettono insieme per conoscersi, desiderose di dare un nuovo volto a questo mondo in cui viviamo, di umanizzarlo ovvero di “amorizzarlo”.



Il libro non è nel circuito commerciale (non è in vendita perché cerchiamo di rispettare la linea di civiltà Etica - solo offerta libera o gratuito) e anche perché lo vogliamo presentare direttamente parlando con le persone durante gli incontri.
Per informazioni scrivi una email a questo indirizzo: gli autori

Copyright © Orietta Orru e Mohamed Mohatet


 

1 commento:

Simonetta Sandri ha detto...

Complimenti per la bella storia, bello poterne leggere ancora.

Posta un commento